Obbligo nomina RSPP esterno
MENU HOME CONTATTI
Sei in: HomeConsulenzeSicurezza sul lavoroRSPP esterno obbligatorio

In quali casi è obbligatoria la nomina di un RSPP esterno?

In quali casi è obbligatoria la nomina di un RSPP esterno?
In quali casi è obbligatoria la nomina di un RSPP esterno?

A rigor di legge è obbligatorio individuare un RSPP in tutte le aziende in cui sia presente almeno un lavoratore. Per la definizione del ruolo di RSPP dobbiamo leggere l'art. 2 del D.Lgs.81/2008. Tale articolo definisce il RSPP come una persona in possesso delle capacità e dei requisiti per coordinare il servizio di prevenzione e protezione dai rischi.
Il RSPP è designato dal Datore di Lavoro e svolge tale ruolo insieme a persone, sistemi e mezzi esterni o interni all'azienda, coordinando attività di prevenzione e protezione dai rischi professionali per i lavoratori.

Visto l'obbligo di nomina il datore di lavoro può autonominarsi RSPP?

Il datore di lavoro può svolgere direttamente il ruolo di RSPP, purchè abbia frequentato un apposito corso obbligatorio di formazione RSPP, nei seguenti casi:
  • Nelle aziende artigiane ed industriali fino a 30 addetti (esclusi gli impianti a rischio, le centrali termoelettriche, gli impianti e i laboratori nucleari, le aziende estrattive e le altre attività minerarie, le aziende per la fabbricazione ed il deposito separato di esplosivi, polveri e munizioni, gli ospedali e le cliniche).
  • nelle aziende agricole e zootecniche fino a 10 addetti (computando gli addetti assunti a tempo indeterminato)
  • nelle aziende della pesca fino a 20 addetti
  • In tutte le altre aziende fino a 200 addetti
In tutti i casi in cui il datore di lavoro non possa autonominarsi o preferisca comunque non svolgere direttamente tale compito può nominare RSPP una persona interna o esterna all'azienda (RSPP Esterno) in possesso di idonei requisiti.

Requisiti obbligatori e competenze RSPP

I requisiti che il RSPP (esterno o interno) è obbligatorio che possegga sono stabiliti dall' articolo 32 del D.Lgs. 81/08 e s.m.i.
Per quanto concerne i compiti, il RSPP (esterno o interno) dovrà svolgere i seguenti compiti:
  • Prendere in analisi la documentazione e le attività lavorative, prendere in esame i compiti dei lavoratori e analizzare l’ambiente di lavoro.
  • Identificare e quantificare i rischi ed elaborarli in una documentazione.
  • Aggiornare le misure di prevenzione
  • Informare i lavoratori sugli eventuali rischi.

Numero verde

Numero Verde
Servizio gratuito di segreteria telefonica H24.
Lascia il tuo messaggio in segreteria e un nostro operatore ti ricontatterà prima possibile.
In alternativa puoi inviarci una richiesta tramite il nostro modulo di contatto

STUDIO MORELLI © 2000-2019