ATEX Atmosfere esplosive
HOME CONTATTI
Sei in: HomeConsulenzeValutazione rischio atmosfere esplosive

Valutazione del rischio atmosfere esplosive

Lo Studio supporta RSPP e Datori di Lavoro per la valutazione specialistica del rischio atmosfere esplosive. In base alle direttive si rende necessaria la classificazione delle aree in cui possono formarsi atmosfere esplosive, ottemperando all'articolo 293 del D.LGS 81/08, che obbliga il datore di lavoro a classificare i luoghi di lavoro in zone specifiche (ai sensi dell’allegato XLIX) in base a frequenza e durata della presenza di atmosfere esplosive.

Numero Verde valutazione rischio elettrico

Servizio gratuito di segreteria telefonica H24.
Lascia il tuo messaggio in segreteria e un nostro operatore ti ricontatterà prima possibile. In alternativa puoi inviarci una richiesta per la valutazione del rischio atmosfere esplosive tramite il nostro modulo di contatto

Come valutare il rischio ATEX
Valutazione del rischio atmosfere esplosive

Indice

Direttive di riferimento

Le direttive di riferimento sono:
  • Direttiva 2014/34/UE, per la regolamentazione di apparecchiature destinate all'impiego in zone a rischio di esplosione
  • Direttiva 99/92/CE, che definisce ulteriori obblighi per il datore di lavoro, al fine di garantire salute e sicurezza dei lavoratori

Descrizione zone ATEX

Di seguito vengono riepilogate le definizioni delle Zone ATEX con cui vengono classificati gli ambienti.

Atmosfera esplosiva causata dalla presenza di miscela di gas, vapori o nebbie infiammabili
  • Zona 0: Area in cui è presente in permanenza o per lunghi periodi o frequentemente un'atmosfera esplosiva consistente in una miscela di aria e di sostanze infiammabili sotto forma di gas, vapore o nebbia
  • Zona 1: Area in cui la formazione di un'atmosfera esplosiva, consistente in una miscela di aria e di sostanze infiammabili sotto forma di gas, vapori o nebbia, è probabile che avvenga occasionalmente durante le normali attività
  • Zona 2: Area in cui durante le normali attività non è probabile la formazione di un'atmosfera esplosiva consistente in una miscela di aria e di sostanze infiammabili sotto forma di gas, vapore o nebbia o, qualora si verifichi, sia unicamente di breve durata
Atmosfera esplosiva causata da polveri combustibili
  • Zona 20: Area in cui è presente in permanenza o per lunghi periodi o frequentemente un'atmosfera esplosiva sotto forma di nube di polvere combustibile nell'aria
  • Zona 21: Area in cui la formazione di un'atmosfera esplosiva sotto forma di nube di polvere combustibile nell'aria, è probabile che avvenga occasionalmente durante le normali attività
  • Zona 22: Area in cui durante le normali attività non è probabile la formazione di un'atmosfera esplosiva sotto forma di nube di polvere combustibile o, qualora si verifichi, sia unicamente di breve durata


© STUDIO MORELLI 2000 - 2021